Crea sito



La campagna è spenta
il corno suona
l’erba è viscida di brina,
si avvisa
in lontananza
un passo roco,
la volpe corre
si fa sempre più affannata.
Ed ecco un grido di ruggine,
i cani ansanti
saltano tra le opposte rive
del ruscello,
abbaiano ringhiosi
la raggiungono e…………………
Solo un attimo
il pensiero della morte
cammina in me,
adombra i miei pensieri
ripopola le mie membra
ormai vuote.
Lucide teste rasate
armate
si congratulano
hanno vinto.



Le brune pareti,
con queste oscure finestre
morenti alla nebbia,
sono figure d’ombra
tutt’intorno aride distese
appannate
torbide di bruma.
I battenti
di questa porta antica
consumati
dalle intemperie del tempo
danno un pensiero di morte.
Gli anni camminano
lestamente,
l’umanità si spegne
le parole restano immortali
il logorio non intacca
il pensiero.





Torna alla Home Page